Alla ricerca di una nuova Vita… bella, smart e libera

New entry in Inside Factory: Claudia Scarpari

Non sono mai stata una brava scrittrice, ho sempre preferito di gran lunga una chiaccherata.

Ammiro tantissimo chi con poche righe riesce a trasmettere emozioni e concetti che non riuscirei a scrivere nemmeno copiando. Provo a raccontarti chi sono.

CHI E’ CLAUDIA SCARPARI

Amo relazionarmi con le persone e conoscere le loro vite, la condivisione e la collaborazione, amo i miei colli e la compagnia, la musica, la birra, il campeggio in tenda, i gialli, lo yoga, i girasoli, camminare scalza.

Sono mamma di due bimbi e la mia testa frulla schemi e liste di qualsiasi genere: to do list, lista della spesa, lista di quello che manca, lista di scadenze di cose scadute. Il digitale e l’innovazione ci stanno semplificando la vita ma a volte non c’è nulla di meglio di un post-it!

L’INIZIO DI UNA NUOVA ME

Ascolto, leggo e cerco stimoli. Li faccio miei, li sviluppo e provo a immedesimarmi in ogni frase, provo a capire se quel messaggio o concetto che ho appena letto in modo così chiaro e semplice può essere adattato alla mia vita.

Poi un giorno mi sono svegliata e ho deciso che quelle frasi che leggo sui social, quelle citazioni di grandi personaggi che vengono postati e ripostati da tutta la tua rete devono essere qualcosa di più di semplici.. “eh magari” e così decido di farlo.

Ho deciso che volevo prendere in mano la mia vita e il mio tempo, ho capito che non mi resta molto da vivere (su questo non ho molte informazioni ma potrei azzardare circa altri 35-40 anni in buono stato) ma quello che resta lo voglio BELLO!

Bello è poter essere padroni del proprio tempo.

Nulla è impossibile, niente è facile, fai quello che sogni… frasi lette e rilette che entrano nella mia capacità critica e ne escono con la stessa velocità.

Rendersi conto che è possibile non è semplice, anche perché ogni volta che leggo l’esperienza di chi ce l’ha fatta capisco che mi manca qualcosa.. la botta di fortuna del momento, la fatalità, l’origine della strada che hanno iniziato a percorrere, le conoscenze e qualsiasi altro alibi la mia testa tirerà fuori.

Ma ormai ho deciso, cambio vita… o almeno ci provo.

La parte più difficile è trovarsi da sola e riprogrammare tutto.

Cosa fare quindi quando ti ritrovi con un foglio bianco dove scrivere un successivo capitolo della vita di Claudia Scarpari?

La sensazione di smarrimento è costante nei primi giorni di cambio vita e ogni azione che compi, per quanto inutile ti possa sembrare al momento, sappi che non lo è!

Guardarsi indietro è fondamentale per impostare il tragitto futuro, non perché ti aiuta a decidere, ma perché ti aiuta a escludere alcune decisioni.

Ogni passo, ogni decisione incerta, ogni pezzo che metti insieme per ricostruire il tuo puzzle, per quanto errato, è il pezzo che ti serve per impostare la rotta.

OGGI COSA FACCIO

Quindi? Cosa vuoi fare da grande? non l’ho ancora capito ma una cosa è certa, Claudia Scarpari sarà una smart worker! Inizialmente curiosa e dubbiosa, oggi sono convinta che il lavoro agile sia la strada giusta per trovare la felicità.

E’ in questo momento che incontro Inside Factory.

Event Manager e Sales, queste sono le attività che seguo comodamente da casa per creare da capo a coda un evento, seguo l’aspetto organizzativo e cerco di non farmi scappare ogni minimo dettaglio.

Il primo progetto che mi è stato affidato, People Hub Connected, è stata l’occasione per capire come si lavora da remoto. L’evento di presentazione del Team Inside Factory fatta in sede a Montelupo F.no ci ha fatti incontrare e conoscere, scoprire i progetti del futuro e ci ha dato consapevolezza che pur vivendo dislocati in tutta Italia il team è reale, composto da persone che credono negli stessi obiettivi.

Poi è stato il momento del GDPR Day, un tour di 4 tappe per raccontare in tutta Itala cosa ci aspetta dal 25 maggio in termini di privacy e normativa sulla sicurezza dei dati.

Smart Working Day, la mia soddisfazione. Essere l’Event Manager di un progetto così Smart e così interessante ha i suoi lati BELLI.

Prima di tutto il Team è strepitoso. Solo conoscendoli mi hanno infuso quel senso di “si può fare”! Ho imparato molto di più di quello che ho dovuto tirar fuori dal cilindro delle mie competenze e non per ultimo, è stato il mio battesimo del parlar in pubblico. Per la prima volta ho moderato una tavola rotonda con ospiti che mi hanno fatto sentire una “collega” di avventure. Ebbene sì lo Smart Working è uno stile di vita, è una presa di coscienza, un nuovo modo di collaborare che ti rivoluziona la vita e il tuo essere lavoratore.

IL FUTURO

Chi lo sa dove mi porterà questa nuova esperienza, la cosa importante però è metterci tutta la passione e la volontà per raggiungere gli obiettivi.

Un nuovo cammino e nuove esperienze si costruiscono giorno dopo giorno con un buon Team, e io posso dire di aver incontrato un ottimo TEAM!

Claudia Scarpari

1 commento

Trackbacks & Pingbacks

  1. […] Ormai abituate alla gestione del carico in smart working, il flusso di lavoro è ben collaudato: “Personalmente ho sfruttato il lavoro agile organizzando delle fasce orarie per determinate attività: un esempio, l’analisi delle proposte di fornitori le ho evase negli orari standard d’ufficio per una maggiore concentrazione e tranquillità di valutazione. Con le altre colleghe abbiamo trovato giorno dopo giorno la giusta tecnica di collaborazione, affinando i processi e identificando i migliori per noi!” descrive Claudia. […]

I commenti sono chiusi.